Alzi la mano chi non si è mai domandato se quel contatore di visualizzazioni che ci ritroviamo sotto ogni video che postiamo sia effettivamente importante.

Ne parliamo nel secondo episodio del nostro podcast Chiacchiere da studio:

Ascolta “02 | Le visualizzazioni contano?” su Spreaker.

A cosa ci riferiamo quando parliamo di visualizzazioni

Facebook aggiunge una visualizzazione ogni volta che vengono visualizzati i primi tre secondi di un video, indipendentemente dal fatto che sia stato attivato o meno l’audio dall’utente. Questo avviene automaticamente, anche quando l’utente non sta guardando in maniera attiva e attenta il nostro contenuto.

Per questo è riduttivo concentrarci solo sulle pure visualizzazioni, ma dobbiamo approfondire altri insights come le visualizzazioni oltre i 10 secondi, il tempo medio di visualizzazione e il mantenimento del pubblico. Solo così possiamo renderci conto della qualità delle visualizzazioni.

Ma quindi, sono importanti?

Dipende. Sono uno strumento utile per valutare complessivamente l’andamento del video o del progetto, ma non per valutare se il video abbia effettivamente portato a dei risultati.

Facciamo una distinzione chiave: ci sono numeri che misurano i risultati delle strategie (come i clienti, il fatturato, le conversioni) e numeri che misurano le performance di alcuni strumenti, in questo caso il video. Le visualizzazioni fanno parte della seconda categoria: non rappresentano l’obiettivo finale della nostra strategia, ma possono aiutarci a capire se qualcosa funziona o meno.

Le interazioni, le relazioni, la fedeltà

Ancora più interessanti sono i dati di reactions, commenti e condivisioni. È lì che c’è un’interazione e viene compiuta un’azione dal pubblico. Lo spettatore non è più solo passivo: è coinvolto così tanto da esprimere il suo parere, lasciare un suo pensiero, comunicare cosa il video gli ha fatto provare e condividerlo con le persone che conosce perché rispecchia i suoi valori e il suo mondo.

Questo vale anche per le iscrizioni generate, che sia un follow su Instagram, un mi piace alla pagina Facebook o l’iscrizione al canale youtube. È un piccolo impegno che si prendono gli spettatori nei tuoi confronti. Gli piace quello che fai e gli interessa continuare a seguirti nei tuoi progetti. Così, si inizia a costruire una relazione che, con il tempo, si trasforma in un profondo legame.

Chiacchiere da studio

Chiacchiere da studio è il nostro podcast. Una volta al mese ci sediamo davanti al microfono per sciogliere i nodi più comuni quando si parla di promozione attraverso i video. Ascoltaci su Spotify, iTunes o Spreaker.